Ibuprofene
Alliance Dermatite
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa

Effetti vascolari e sul tratto gastrointestinale superiore dei farmaci anti-infiammatori non-steroidei


Gli effetti a livello vascolare e gastrointestinale dei farmaci anti-infiammatori non-steroidei ( FANS ), inclusi gli inibitori selettivi della COX-2 ( coxib ) e i farmaci antinfiammatori non-steroidei tradizionali ( tFANS ), non sono ben caratterizzati, in particolare in pazienti con un aumentato rischio di malattia vascolare.

È stato condotto uno studio per fornire tali informazioni attraverso una meta-analisi degli studi randomizzati disponibili.

Sono stati presi in considerazione nella meta-analisi 280 studi su FANS versus placebo ( 124 513 partecipanti, 68342 anni-persona ) e 474 studi su un FANS versus un altro FANS ( 229 296 partecipanti, 165 456 anni-persona ).

Gli esiti principali erano gli eventi cardiovascolari maggiori ( infarto del miocardio non-fatale, ictus non-fatale o decesso vascolare ); gli eventi coronarici maggiori ( infarto del miocardio non-fatale o decesso coronarico ); ictus; mortalità; scompenso cardiaco e complicazioni al tratto gastrointestinale superiore ( perforazione, ostruzione o sanguinamento ).

Gli eventi vascolari maggiori sono risultati aumentati di circa un terzo con un coxib ( rate ratio [ RR ] 1.37; p=0.0009 ) o con Diclofenac ( 1.41; p=0.0036 ), soprattutto a causa di un aumento degli eventi coronarici maggiori ( coxib 1.76, p=0•0001; Diclofenac 1.70, p=0.0032 ).

L’Ibuprofene ha incrementato in modo significativo gli eventi coronarici maggiori ( 2.22, p=0.0253 ), ma non gli eventi vascolari maggiori ( 1.44 ).

Rispetto a placebo, su 1000 pazienti assegnati a un coxib o a Diclofenac per 1 anno, 3 in più hanno mostrato eventi vascolari maggiori, 1 dei quali rivelatosi fatale.

Il Naprossene non ha aumentato in modo significativo gli eventi vascolari maggiori ( 0.93 ).

Il decesso vascolare è aumentato significativamente con i coxib ( 1.58, p=0.0103 ) e con Diclofenac ( 1.65, p=0.0187 ), in misura non-significativa con Ibuprofene ( 1.90, p=0.17 ), ma non con Naprossene ( 1.08, p=0.80 ).

Gli effetti proporzionali sugli eventi vascolari maggiori sono risultati indipendenti dalle caratteristiche basali, incluso il rischio vascolare.

Il rischio di scompenso cardiaco è risultato circa doppio con tutti i FANS.

Tutti i regimi a base di FANS hanno aumentato le complicanze del tratto gastrointestinale superiore ( coxib 1.81, p=0.0070; Diclofenac 1.89, p=0.0106; Ibuprofene 3.97, p inferiore a 0.0001 e Naprossene 4.22, p inferiore a 0.0001 ).

In conclusione, i rischi vascolari di un’elevata dose di Diclofenac, e probabilmente di Ibuprofene, sono comparabili a quelli degli inibitori selettivi della COX-2, mentre un’elevata dose di Naprossene è associata a un minor rischio vascolare rispetto agli altri FANS.
Benché i FANS aumentino i rischi vascolari e gastrointestinali, l’entità di questi rischi può essere predetta e ciò potrebbe aiutare a prendere le decisioni cliniche. ( Xagena2013 )

Coxib and traditional NSAID Trialists' (CNT) Collaboration, Lancet 2013; 382: 769-779

Cardio2013 Gastro2013 Farma2013





Indietro