Ibuprofene
Alliance Dermatite
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa

Il danno epatico associato a Diclofenac richiedente ricovero ospedaliero è raro


Sono disponibili pochi dati da studi prospettici per definire la tossicità epatica di Diclofenac ( Voltaren ), il farmaco antinfiammatorio non-steroideo ( FANS ) più ampiamente prescritto al mondo.

I Ricercatori dell’University of Southern California di Los Angeles ( Stati Uniti ) si sono posti lì obiettivo di definire il tasso degli eventi avversi di laboratorio e clinici in un ampio studio in doppio cieco su Diclofenac nel quale i pazienti di età uguale o superiore ai 50 anni con artrite reumatoide o osteoartrosi sono stati assegnati in maniera casuale a Diclofenac ( 150 mg al giorno ) o a Etoricoxib ( 60 o 90 mg al giorno; Arcoxia ).

Sono stati esclusi dallo studio i pazienti con malattia epatica o che hanno riferito un consumo di 14 o più bicchieri d’alcol a settimana.

I pazienti sono stati visitati ( con test epatici ) ogni 4 mesi e sono stati contattati telefonicamente tra una visita e l’altra e dopo 6 mesi dall’interruzione e fino alla fine dello studio.

È stata valutata la causalità nei ricoveri ospedalieri legati a cause epatiche, a casi di Hy ( gravi eventi avversi con valori di AST o ALT oltre 3 volte il limite superiore di normalità e valori di bilirubina oltre 2 volte il limite superiore di normalità ) e l’insufficienza epatica / trapianto / decesso.

In totale, 17.289 pazienti hanno ricevuto Diclofenac per una media di 18 mesi.

Gli endpoint epatici con Diclofenac erano ALT/AST oltre 3 volte il limite superiore di normalità: 527 ( 3.1% ); ALT/AST oltre 10 volte il limite superiore di normalità: 86 ( 0.5% ); ricoveri ospedalieri per cause epatiche: 4 ( 0.023% ); casi di Hy: 2 ( 0.012% ); insufficienza epatica/decesso/trapianto: 0.

L’aumento dei valori di amino transferasi si è manifestato soprattutto entro i primi 4-6 mesi di terapia, mentre i ricoveri legati a cause epatiche tra 9 giorni e 21 mesi.

In conclusione, Diclofenac è comunemente associato a innalzamento dei valori di aminotransferasi, in genere entro i primi 4-6 mesi di terapia.
Gli eventi epatici clinici che richiedono ospedalizzazione sono relativamente rari ( 23 su 100.000 pazienti ), ma potrebbero presentarsi in fasi precoci o tardive di terapia.
Il marcato tasso di aumento dell’aminotransferasi con Diclofenac potrebbe non essere correlato a un aumento proporzionale degli eventi clinici epatici. ( Xagena2009 )

Laine L et al, Am J Gastroenterol 2009; 104: 356-362


Farma2009 Gastro2009 Reuma2009


Indietro