Ibuprofene
Alliance Dermatite
Farmaexplorer.it
Xagena Mappa

Restrizioni nell’uso di Codeina per alleviare il dolore nei bambini: il CMDh ha approvato le raccomandazioni del PRAC


Il Gruppo di coordinamento per il mutuo riconoscimento e le procedure decentrate ( CMDh ) ha approvato all'unanimità una serie di misure di minimizzazione del rischio per affrontare i problemi di sicurezza dei medicinali contenenti Codeina quando viene utilizzata per la gestione del dolore nei bambini.
La Codeina è un oppiaceo autorizzato come antidolorifico in adulti e bambini. L'effetto della Codeina sul dolore è dovuto alla sua trasformazione in Morfina nel corpo del paziente.

Le decisione fa seguito a una revisione di questi medicinali da parte del Comitato per la Valutazione dei Rischi per la Farmacovigilanza ( PRAC ) dell’Agenzia Europea dei Medicinali ( EMA ), che ha indagato le segnalazioni di depressione respiratoria grave e mortale nei bambini dopo l'assunzione di Codeina per alleviare il dolore. La maggior parte dei casi si è verificata dopo la rimozione chirurgica delle tonsille o adenoidi per apnea ostruttiva durante il sonno ( frequente interruzione della respirazione durante il sonno ).
In alcuni dei bambini che avevano subito gravi effetti avversi si è raccolta l’evidenza che essi erano metabolizzatori ultra-rapidi della Codeina. In questi pazienti, la Codeina viene convertita in Morfina nel corpo ad una velocità maggiore del normale, causando alti livelli di Morfina nel sangue, ciò può causare effetti tossici quale depressione respiratoria.

Il PRAC ha concluso che alcune misure di minimizzazione del rischio sono necessarie per garantire che il medicinale sia dato per alleviare il dolore solo ai bambini per i quali i benefici sono maggiori dei rischi. Il CMDh ha concordato con le conclusioni del PRAC e ha approvato le seguenti raccomandazioni:

• I medicinali contenenti Codeina devono essere utilizzati solo per il trattamento del dolore acuto moderato ( di breve durata ) in bambini al di sopra dei 12 anni di età, e solo se non può essere alleviato con altri antidolorifici come il Paracetamolo o Ibuprofene, a causa del rischio di depressione respiratoria associata con l’uso di Codeina.

• La Codeina non deve essere utilizzata in nessun modo in tutti i bambini ( di età inferiore ai 18 anni ) che si sottopongono a un intervento chirurgico per l'asportazione delle tonsille o adenoidi per il trattamento di apnea ostruttiva del sonno, in quanto questi pazienti sono più suscettibili a problemi respiratori.

• Le informazioni sul prodotto di questi medicinali devono riportare l’avvertenza che i bambini con condizioni associate a problemi respiratori non devono usare Codeina. Il rischio di effetti avversi con Codeina può valere anche per gli adulti. La Codeina non deve quindi essere somministrata in persone di ogni età che sono note per essere metabolizzatori ultra-rapidi, né alle madri che allattano ( perché la Codeina può passare al neonato attraverso il latte materno ). Le informazioni sul prodotto contenente Codeina devono includere anche informazioni di carattere generale per gli operatori sanitari, i pazienti e i caregivers di effetti avversi causati dalla Morfina dopo somministrazione di Codeina, e come riconoscere i loro sintomi.

Informazioni per gli operatori sanitari

• La Codeina è ora indicata solo nei pazienti di età superiore ai 12 anni di età per il trattamento del dolore moderato acuto che non può essere alleviato da altri analgesici come il Paracetamolo o Ibuprofene ( da soli ).

• La Codeina deve essere utilizzata alla dose minima efficace per il più breve periodo di tempo.

• La Codeina è ora controindicata: in tutti i pazienti pediatrici ( 0-18 anni di età ) che si sottopongono a interventi di tonsillectomia e/o adenoidectomia per la sindrome da apnea ostruttiva del sonno e in pazienti di qualsiasi età, che sono noti per essere metabolizzatori CYP2D6 ultra-rapidi ( fino a circa il 10% dei caucasici sono CYP2D6 metabolizzatori ultra-rapidi, ma la prevalenza varia in base al gruppo razziale ed etnico ), a causa di un aumentato rischio di sviluppare reazioni avverse gravi e pericolose per la vita, e nelle donne che allattano.

• La Codeina non è raccomandata nei bambini in cui la funzione respiratoria potrebbe essere compromessa, poiché l’uso della Codeina può peggiorare i sintomi di tossicità oppiacea.

Queste raccomandazioni seguono una revisione dei dati di efficacia della Codeina quando è utilizzata per alleviare il dolore nei bambini, compresi i dati di farmacocinetica, studi clinici, i dati post-marketing in Europa e nella letteratura pubblicata:

• Anche se gli effetti avversi derivanti dalla conversione in Morfina possono verificarsi a tutte le età, le evidenze attuali suggeriscono che i bambini sotto i 12 anni di età sono particolarmente a rischio di depressione respiratoria potenzialmente letale con Codeina. Sembra anche esserci un rischio particolare in quei pazienti pediatrici che potrebbero già avere le vie aeree compromesse e che richiedono sollievo dal dolore dopo tonsillectomia e/o adenoidectomia.

• Sei casi ( di cui 3 con esito fatale ) di depressione respiratoria nei bambini trattati con Codeina alle dosi raccomandate dopo aver subito tonsillectomia per l'apnea ostruttiva del sonno sono stati revisionati. Alcuni dei bambini sono risultati metabolizzatori CYP2D6 ultra-rapidi. Inoltre, un case report pubblicato ha descritto un caso di depressione respiratoria con conseguente morte di un bambino allattato al seno la cui madre era una CYP2D6 metabolizzatore ultra-rapido della Codeina.

• Il profilo farmacocinetico della Codeina è stato studiato negli adulti, ma poche informazioni sono disponibili nei bambini. I dati disponibili suggeriscono che vi è una ridotta capacità di metabolizzare la Codeina nei bambini più piccoli ma che il sistema enzimatico responsabile per il metabolismo della Codeina può essere considerato completamente maturo all'età di 12 anni.

• I dati di efficacia disponibili sulla Codeina per alleviare il dolore nei bambini suggeriscono che l'effetto analgesico della Codeina sul dolore non è superiore a quella di altri analgesici come farmaci antinfiammatori non-steroidei ( FANS ) e analgesici non-oppioidi. Ciò nonostante, si ritiene che la Codeina ha ancora un ruolo nel trattamento del dolore acuto nella popolazione pediatrica e date le preoccupazioni circa i suoi rischi, deve essere usata solo secondo l'indicazione aggiornata, le controindicazioni, le avvertenze e le altre modifiche al prodotto descritte sopra. ( Xagena2013 )

Fonte: EMA, 2013

Med2013 Pedia2013 Chiru2013 Farma2013


Indietro